sabato 31 marzo 2012

Spaghetti burlesque

"Chi non ride mai non è una persona seria."
Charlie Chaplin.

Ingredienti per 3 persone:

- 300 gr di spaghetti;

- 1 confezione di wurstel piccoli;

- passata di pomodoro;

- aglio, olio, sale, peperoncino, basilico.



1) Taglia i wurstel a soldini dello spessore di un dito.

2) Infila in ogni soldino 3 spaghetti crudi.


3) Porta dell'acqua a bollore e versaci gli spaghetti.

4) Prepara un sughetto con la passata di pomodoro e le spezie.


5) Scola la pasta e saltala nel sughetto.


Di seguito una versione "bianca" con carote alla julienne e fagiolini.
Fate soffriggere 1/2 cipolla tritata in un cucchiaio d'olio, aggiungete le carote e i fagiolini (ho usato quelli in scatola), aggiustate di sale e pepe. Scolate gli spaghetti, saltateli nel condimento e servite!


Se avete bambini questo piatto li lascerà a bocca aperta! 

Avevo visto in qualche album di pagine di studenti universitari la foto degli spaghetti con i wurstel solo lessati. Ho pensato che l'idea non fosse malvagia ma andava riveduta, così ci ho aggiunto un sughetto veloce. 
La scelta di impiattare in piatti di plastica non è causale, ma è per rimarcare le origini di questo piatto: le case degli studenti universitari fuori sede, che, per fretta o negligenza, si adattano a mangiare in maniera fast! 
Il risultato finale però è sorprendente!


Scarica la scheda riassuntiva della ricetta!




Sul blog Acqua e farina- sississima ho potuto scoprire  questa nuovissima pentola rettangolare, in acciaio inox 18/10, ideale per cucinare anche la pasta lunga.






Sarebbe perfetta per preparare questo piatto: gli spaghetti non si annoderebbero e i wurstel non si spaccherebbero. Spero di vincerla con questo contest:

3 commenti:

Lallabel ha detto...

Ma daiiii! Voglio farli, voglio risentirmi giovane universitaria!!!

svamp ha detto...

=)

sississima ha detto...

ottima, gustosa ricetta, inserita! Buon WE, un abbraccio SILVIA

Posta un commento

Disclaimer

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001.

Nella riproduzione delle opere, liberamente utilizzate e sempre citate, ci si è avvalsi dei modi e dei limiti statuiti dagli artt. 65, 66, 68, 70 della legge 22/4/41 n° 633 sulla "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio". In caso di presenza di materiale coperto da Copyright di cui i curatori non siano a conoscenza, la responsabile si impegna, sotto previa comunicazione, a rimuovere immediatamente i file